This is Vor V Zakone’s music collection on Bandcamp.

Vor V Zakone

Italy
You’re now following Vor V Zakone, which means you’ll see a story in your music feed whenever Vor V Zakone collects new music. We’ll also send you the occasional email summarizing the activity of all the fans you follow (you can turn that off over on your settings, if you prefer).
close

Following

285 artists, 0 fans  

Followed by

4 fans
I'm a Surgeon and vinyl junkie.
Read all my review on
Small Change Review

I Love:
Black Metal
DSBM
Atmospheric Black
Blowjobs and redheads
last played
now playing
  1. matriarch
    by VUKARI
    featured track 00:00/00:00
    her bones rattle in the wind her bones rattle in the wind
  2. divination
    by VUKARI
    favorite track 00:00/00:00
    Cursus Honorum Cursus Honorum
  3. Obsidian Arc
    by PILLORIAN
    featured track 00:00/00:00
    The Vestige of Thorns The Vestige of Thorns
  4. Yodh
    by מזמור
    favorite track 00:00/00:00
    ii. A Semblance Waning ii. A Semblance Waning
    I 5 brani di cui è composto l’album sono dei megaliti impolverati e neri che attendono maestosi l’ascoltatore.Le chitarre sono fetide e martellanti mentre le urla di A.L.N. sono esalazioni tossiche provenienti da cloache direttamente collegate con l’oltretomba. Il tutto, a seconda dei casi, inizia o sfocia in un climax furioso. E’ come se delle creature uscite dal Necronomicon si risvegliassero in un grigio deserto e ti torturassero con lame arrugginite. smallchangereview.wordpress.com
  5. Havulinnaan (NP061)
    by Havukruunu
    featured track 00:00/00:00
    Talven Mustat Tuulet Talven Mustat Tuulet
  6. O turniach, jeziorach i nocnych szlakach
    by Wędrujący Wiatr
    favorite track 00:00/00:00
    Ja, wiatr Ja, wiatr
    il surreale ed onirico si scontra con un sound volutamente raw delle chitarre,tanto da permetterci di riconoscere il tocco dei WW in un qualsiasi contesto Atmospheric Black. Non lasciatevi impressionare dalla prolissità delle tracce,l’album,una volta iniziato, scorrerà senza intoppi sino alla fine per quasi 60 minuti di puro Atmospheric Black.[Review From Small Change Review]
  7. dying light
    by VOID OMNIA
    favorite track 00:00/00:00
    remanence of a ghost haunt remanence of a ghost haunt
    La copertina è opera dell'artista Glen Schon che ha saputo abilmente richiamare il titolo dell'album. Vi è infatti una figura incappucciata che assiste ad un'esplosione di una stella in un cielo rosso nebulare. Il sound veloce e senza troppi freni dei Void Omnia mi ha ricordato lontanamente gli Spite Extreme Wing,anche se contenutisticamente siamo distanti anni luce,tuttavia non mancano gli spunti melodici con riffs che possono ricordare persino i Sargeist.
    [Review From Small Change Review]
  8. Pillars I
    by Earth and Pillars
    favorite track 00:00/00:00
    Myth Myth
    Il loro sound e cupo e claustrofobico,mi ricordano terribilmente gli svizzeri Dark Space. Solo che gli E&P non necessitano di andare nello spazio profondo per generare il loro sound glaciale. Paesaggi innevati senza traccia umana alcuna sono il tema fondamentale di questo ottimo full. Ma state attenti ad addentrarvi in queste foreste innevate poiché il gelo qui regna sovrano e abbraccia tutto fino all’ultimo respiro.[Review From Small Change Review]
  9. Earth I
    by Earth and Pillars
    featured track 00:00/00:00
    Lakes Lakes
  10. Presence EP 2006
    by Mgła
    featured track 00:00/00:00
    Presence I Presence I
  11. Mdłości EP 2006
    by Mgła
    featured track 00:00/00:00
    Mdłości I Mdłości I

Wishlist